News

Diwebmaster

Isfort riceve l’attestato di riconoscimento come Centro di Formazione Riconosciuto

Con nota dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie – ANSF – in data 14 dicembre 2017, ISFORT ha ricevuto l’attestato di riconoscimento come Centro di Formazione Riconosciuto per l’attività di sicurezza “Condotta dei Treni” e, nell’ambito formativo, “Formazione di base sul quadro normativo”, “Mantenimento delle competenze” e “Recupero delle competenze”.

Diwebmaster

Licenza europea per la condotta dei treni

Bando per l’ammissione di n° 20 candidati al Corso di formazione per il rilascio, ai sensi del Decreto n. 08/2011_ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria), della Licenza europea per la condotta dei treni

Diwebmaster

Gli Enti territoriali per il futuro del TPL e della mobilità. Rafforzare le competenze, riorganizzare le funzioni

Nell’ambito del Convegno “Gli Enti territoriali per il futuro del TPL e della mobilità. Rafforzare le competenze, riorganizzare le funzioni” organizzato da Federmobilità (Roma, sala Protomoteca in Campidoglio) è stato presentato uno studio, promosso da Federmobilità e realizzato da Isfort, sugli assetti istituzionali e le competenze professionali degli Enti titolari dei servizi del trasporto pubblico autofilotranviario.

Diwebmaster

L’impatto dei piani organico porto sul lavoro portuale in Italia

Nell’Aula magna della Fondazione Nazionale delle Comunicazione si è tenuto l’incontro seminariale promosso dalla Fondazione SILP e dedicato ai temi del lavoro portuale e dei Piani Organico Porto.

Diwebmaster

Riflessioni sul sistema dei trasporti in Italia

L’Ufficio Studi Confcommercio ed Isfort, in occasione del 4° Forum internazionale su trasporti e logistica di Cernobbio (Como), presentano il rapporto “Riflessioni sul sistema dei trasporti in Italia”.

Diwebmaster

Rapporto Audimob sulla Mobilità degli italiani 2018 (dati 2017)

Presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, si è tenuto il convegno di presentazione del 15° Rapporto sulla Mobilità in Italia: “La domanda di mobilità degli italiani cambia pelle: si distribuisce di più tra i cittadini, si riorienta sulle ragioni del tempo libero, rilancia la scelta dei mezzi sostenibili. Ma non recupera (per ora) i volumi registrati all’inizio della profonda crisi economica iniziata ormai 10 anni fa”.

Diwebmaster

I dati Audimob per il Rapporto “MobilitAria 2019” di Kyoto Club e dell’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IIA)

In occasione del rapporto “MobilitAria 2019” si propone, attraverso i dati dell’Osservatorio Audimob sulla mobilità degli italiani, le principali dimensioni e le dinamiche della mobilità degli individui con riferimento alle 14 Città metropolitane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia.